Ente finanziatore: Regione Umbria

Importo finanziato: EUR 172.000,00

Descrizione sintetica

Con Deliberazione della Giunta Regionale N.123 del 24/02/2021 la Regione Umbria ha approvato il “Piano degli interventi per il ripristino dell’officiosità idraulica del reticolo regionale – anno 2021” dell’importo complessivo di € 1.500.000,00 nel quale sono stati individuati gli interventi prioritari sui corsi d’acqua, l’importo dei singoli interventi ed i soggetti attuatori. Il Consorzio della Bonificazione Umbra è stato individuato quale soggetto attuatore per n.3 interventi tra cui: Progetto esecutivo n.800 del marzo 2021: “Ripristino funzionalità idraulica Torrenti Tatarena, Ruicciano, Cocugno, Fossato Gallo o degli Impiccati, Torrente Alveo di San Lorenzo, Fiume Topino, Torrenti Teverone, Chiona, Fiume Timia, Torrente Renaro” per un importo di concessione pari ad € 172.000,00. Le lavorazioni verrano svolte in amministrazione diretta con impiego di mezzi e personale del Consorzio, oltre al nolo a freddo di escavatore, e mediante Cottimo per l’intervento previsto nell’asta del Torrente Teverone lungo il tratto compreso tra ponte del’Occhio e loc. Torre di Montefalco. Gli interventi riguardano principalmente il ripristino della funzionalità idraulica dei corsi d’acqua menzionati mediante taglio della vegetazione in alveo e lungo le arginature, successivo controllo della stabilità ed efficienza delle arginature ed opere idrauliche e chiusura delle tane di animali selvatici lungo le arginature pensili. Di seguito le aste idrauliche oggetto di interventi: 1) Torrente Tatarena: Il torrente Tatarena sarà interessato dall’intervento per l’intero tratto classificato di 3^ categoria, ovvero dal ponte dell’Occhio (confluenza torr. Marroggia) in Comune di Montefalco fino alla S.P. Spoleto – Todi in loc. Bruna di Castel Ritaldi, per una lunghezza di 10,6 km. 2) Torrente Ruicciano: Sarà oggetto di intervento l’intero tratto di 3° categoria dalla foce nel Tatarena alla loc. Molino Paglia, nei territori dei comuni di Castel Ritaldi e Montefalco per una lunghezza di 7,4 km. 3) Torrente Cocugno Sarà oggetto di intervento il tratto di 3^ categoria compreso tra la loc. Madonna della Stella e la confluenza nel T. Ruicciano in loc. Capanne nel Comune di Montefalco, per una lunghezza di circa 4 km. 4) Fossato Gallo L’intervento previsto si svilupperà per l’intero tratto di 3^ categoria, ovvero dalla foce nel torr. Cocugno alla confluenza dei torrenti f. Impiccati ed Acquarossa nel Comune di Montefalco, per una lunghezza di 1,6 km. 5) Torrente Alveo San Lorenzo Il tratto dell’Alveo di San Lorenzo oggetto di intervento è quello compreso fra il suo campo di espansione di Sant’Anna e la confluenza nella Fiumicella in Comune di Trevi, per una lunghezza di 4,5 km. L’Alveo di San Lorenzo è stato già oggetto di interventi negli anni precedenti, come anche nell’anno 2020 nel tratto a monte della S.P. 451 Spoleto-Todi. Detto torrente riveste particolare rilevanza nel bacino idrografico e necessita di un controllo continuo, pertanto si prevede di ampliare il tratto oggetto di interventi anche nell’asta immediatamente a valle della sopra ricordata strada provinciale e fino alla cassa di espansione di Sant’Anna, ovvero di estendere il tratto precedentemente segnalato in fase preliminare alla stesura del Piano degli interventi anno 2021. Il tratto supplementare si sviluppa per una lunghezza di 3,5 km nel territorio del Comune di Spoleto. 6) Fiume Topino Nel tratto a monte della città di Foligno, a seguito di piogge intense e forti perturbazioni eoliche dell’ultima stagione invernale, sono cadute numerose alberature, alcune delle quali sono state trasportate dalla corrente e si sono incastrate sulle pile di vari ponti di Scanzano, di Viale Firenze e Ponte San Magno nella città di Foligno, nonché sul ponte di Giove in Comune di Valtopina. A seguito di un giro ricognitivo, si è costatata la presenza di numerose alberature nel tratto fra Nocera Scalo e San Giovanni Profiamma, in parte cadute ed in parte danneggiate o pericolanti. Con l’intervento si provvederà al taglio delle alberature danneggiate e pericolanti e allontanamento del materiale di risulta, alla rimozione delle alberature già cadute con particolare attenzione ai tratti nelle immediate vicinanze dei centri abitati e degli attraversamenti. Inoltre, lungo l’asta idraulica compresa fra il ponte Nuovo di Bevagna e la confluenza con il T. Chiona, si effettuerà a tratti il taglio della vegetazione fluviale, arbustiva ed arborea interna ed esterna l’arginatura destra e sinistra, al fine di compiere un controllo della stabilità del piede arginale nonché volto al rinvenimento di eventuali tane di animali di tipo fossorio. 7) Torrente Teverone A seguito del ritrovamento di alcune tane di animali nell’argine in sinistra idraulica fra la il Ponte dell’Occhio e la Torre di Montefalco, il torrente Teverone verrà interessato da lavori di ripristino della funzionalità idraulica mediante taglio della vegetazione arbustiva ed arborea sia interna che esterna, al fine di effettuare un controllo della stabilità del piede arginale ed al rinvenimento di tane animali di tipo fossorio. Il tratto oggetto di intervento, come sopra specificato, si sviluppa per una lunghezza di 4,1 km, nei comuni di Montefalco e Foligno. L’esecuzione dei lavori su detto corso d’acqua verranno svolti mediante atto di Cottimo. 8) Torrente Chiona Nell’ultimo periodo sono giunte al Consorzio varie segnalazioni verbali di alcuni residenti circa il ritrovamento di tane animali nell’argine in destra idraulica fra il Ponte di Budino e la confluenza con il F. Topino, si provvederà quindi ad effettuare a tratti il taglio della vegetazione arbustiva ed arborea interna ed esterna l’arginatura destra e sinistra, volto al ripristino della funzionalità idraulica del corso d’acqua nonchè indispensabile per il controllo della stabilità del piede arginale. Nell’eventualità vengano rinvenute altre tane si provvederà all’immediato smantellamento delle stesse e relativi cunicoli ed alla riparazione della struttura arginale, con successivamente seminagione dell’arginatura interessata. I lavori di ripristino funzionalità idraulica verranno effettuati anche nel tratto più a monte di quello sopra menzionato ed oggetto di segnalazioni, ovvero fino all’altezza di Via della Chiona in Comune di Foligno, per una lunghezza complessiva di intervento pari a 5,5 km. 9) Fiume Timia Verrà effettuato il ripristino della funzionalità idraulica mediante il taglio della vegetazione fluviale, arbustiva ed arborea interna ed esterna l’arginatura, volto al controllo della stabilità del piede arginale ed al rinvenimento di tane animali di tipo fossorio. Successivamente si provvederà all’immediato smantellamento delle tane e relativi cunicoli ed al ripristino della struttura arginale, con successiva seminagione dell’arginatura ripristinata. Il tratto di corso d’acqua interessato dai lavori è pari a 2,7 km nel Comune di Bevagna. 10) Cassa di laminazione Torrente Renaro (Comune di Spello) Cassa di laminazione sul Torrente Renaro in loc. Capodacqua nel comune di Spello collaudata in data 12.09.2016, è una cassa di derivazione a soglia fissa che necessita di manutenzione ad anni alterni. I lavori programmati consistono nel taglio della vegetazione arbustiva, verifica delle tubazioni di scarico sul fondo cassa, verifica dello stato delle gabbionate, controllo e riammagliatura della recinzione e del cancello di accesso, ricarico delle strade di accesso interne alla cassa. L’attività si rende necessaria per garantire l’efficienza e la funzionalità idraulica dell’opera.